Open PNNR
Il tuo accesso personalizzato
al Piano nazionale di ripresa e resilienza
openpolis GSSI
Condividi su
Scadenza

Assegnazione dei progetti idonei per indizione della gara per la realizzazione delle Case della Comunità

Data prevista di completamento: 1° trimestre 2023
Da avviare

Descrizione

Approvazione dei progetti idonei per indire la gara per la realizzazione delle strutture. Le nuove costruzioni devono essere conformi ai pertinenti requisiti di cui all'allegato VI, nota 5, del regolamento (UE) 2021/241. Nota 5 (riferita alla riga 25 ter della tabella - Costruzione di nuovi edifici efficienti sotto il profilo energetico) Tagging 40% se l'obiettivo delle misure riguarda la costruzione di nuovi edifici con una domanda energetica primaria inferiore di almeno il 20 % rispetto al requisito degli edifici a energia quasi zero (edifici a energia quasi zero, direttive nazionali). La costruzione di nuovi edifici efficienti sotto il profilo energetico include anche le infrastrutture ai sensi dei campi d'intervento da 85 a 92.

Ambito: Scadenza italiana
Tipo: Target
Organizzazioni responsabili delle misure :
Possibili rischi e criticità: La misura di investimento presenta, tra l'altro, le seguenti tipologie di rischi: - amministrativi: la mancata definizione di norme strutturali, tecnologiche e organizzative per l'assistenza territoriale; il numero di enti e amministrazioni coinvolte; la mancanza di collegamento tra istituzioni; una legislazione nazionale ambigua nel campo dell'assistenza primaria, con conseguente attuazione disomogenea a livello regionale; disparità a livello regionale nel livello di attuazione delle LEA per l'assistenza sanitaria; disparità a livello regionale nel livello di attuazione dell'accreditamento istituzionale. - organizzativi: scarsa capacità di coordinamento dei professionisti, in particolare quelli con accordi contrattuali; mancanza di omogeneità a livello regionale nella fornitura di servizi; difficoltà nell'individuazione degli spazi idonei messi a disposizione dai Comuni; scarsa capacità di coinvolgere i diversi stakeholder coinvolti; numero insufficiente e competenza del personale dedicato all'attività; scarsa responsabilizzazione dei cittadini/pazienti nell'aderire alle iniziative di promozione della salute; scarsa integrazione tra i servizi; mancanza di formazione specifica degli operatori; - finanziari: mancanza di risorse ad hoc destinate ai servizi; difficoltà nel finanziamento di attività che non hanno un budget dedicato; difficoltà di governance delle varie fonti di finanziamento da parte di diversi enti e amministrazioni. Al fine di contenere i rischi sopra elencati, la misura di investimento sarà seguita da: - strumenti semplificati per favorire le decisioni contestuali e l'unificazione delle fasi decisionali e preliminari delle procedure, nonché l'individuazione di metodi di finanziamento innovativi per remunerare i servizi rivolti a persone con condizioni croniche e fragili (ad esempio budget di salute). Questi interventi, unitamente all'attuazione della misura di riforma, consentiranno di superare gli ostacoli amministrativi; - interventi volti a chiarire il quadro normativo nel campo dell'assistenza territoriale. Il completamento della misura di riforma, unitamente agli ulteriori investimenti già previsti dal D.Lgs. n. 34/2020, consentirà di superare gli ostacoli organizzativi; - coordinamento centrale nella pianificazione, erogazione e controllo dei finanziamenti per l'attuazione della misura di investimento. Questo intervento, unitamente all'individuazione di nuovi strumenti di pianificazione partecipativa, consentirà di superare gli ostacoli finanziari.

Misure collegate