Open PNNR
Il tuo accesso personalizzato
al Piano nazionale di ripresa e resilienza
openpolis GSSI
Condividi su
Scadenza

Progetti di ricerca finanziati su tumori e malattie rare

Data prevista di completamento: 4° trimestre 2023
Da avviare

Descrizione

Assegnazione di finanziamenti a programmi/progetti di ricerca nel campo delle malattie rare e dei tumori rari. Queste patologie, di elevata complessità biomedica e spesso ad espressione multiorgano, richiedono un mix di alta competenza clinica e attività diagnostiche e di ricerca avanzate e richiedono tecnologie di eccellenza e il coordinamento di reti di collaborazione a livello nazionale ed europeo. La concessione di finanziamenti per progetti di ricerca sulle malattie rare e sui tumori rari è in una prima fase, almeno 50 progetti di ricerca devono aver ricevuto una prima tranche di finanziamento.

Ambito: Scadenza italiana
Tipo: Target
Organizzazioni responsabili delle misure :
Unità di misura: Numero
Indicatore di partenza: 0
Obiettivo finale: 50
Meccanismo di verifica: i) Pubblicazione dell'avviso sul portale ii) Definizione di una graduatoria dei possibili beneficiari iii) Selezione dei cessatrici della procedura di gara pubblica iv) Istituzione di un comitato interno per verificare lo stato di avanzamento delle tappe intermedie e degli obiettivi
Fonte dati metodologia: Obiettivo intermedio: Concessione di finanziamenti per progetti su tumori e malattie rare e su malattie ad alto impatto sulla salute, attraverso procedure di appalto pubblico. L'importo massimo dei singoli progetti che possono essere finanziati è di € 1.000.000
Possibili rischi e criticità: Tale misura di investimento presenta, tra gli altri, i seguenti vincoli: (i) Rispetto delle tempistiche delle procedure di gara e individuazione dei beneficiari. (ii) Rispetto delle tempistiche di valutazione delle proposte e definizione delle graduatorie dei beneficiari. Al fine di gestire i rischi sopra menzionati, l'investimento sarà accompagnato da: 1) Predisposizione di un accurato diagramma di Gantt delle attività per ciascuna delle fasi, e individuazione delle tappe fondamentali per garantire un accurato monitoraggio delle tempistiche delle varie procedure, con l'istituzione di un “red flag” in caso di mancato raggiungimento della relativa fase di avanzamento; 2) Istituzione di una task force interna ex ante, che rimodellerà il programma come condizione per l'avanzamento delle attività e supporterà il management nelle fasi successive del progetto. 3) Definizione all'interno dei documenti di gara di precise regole e tempistiche per le diverse fasi della procedura e della valutazione. Classifica a scorrimento.

Misure collegate