Open PNNR
Il tuo accesso personalizzato
al Piano nazionale di ripresa e resilienza
openpolis GSSI
Condividi su
Scadenza

Riutilizzo dei beni confiscati alle mafie (prima parte)

Data prevista di completamento: 2° trimestre 2025
Da avviare

Descrizione

Valorizzazione di almeno 100 beni confiscati alle mafie. La valorizzazione dei beni confiscati deve essere orientata a uno dei seguenti scopi: - la creazione di strutture, residenze sociali/sanitarie, centri diurni, coabitazione sociale a sostegno dell'alloggio/inclusione sociale delle persone che vivono in condizioni di esclusione; - la riqualificazione di spazi pubblici volta a migliorare i servizi sociali per i cittadini; - la creazione di spazi di incontro socioculturale per i giovani gestiti da associazioni di volontariato; - l'utilizzo di beni come caserme, stazioni di polizia, sedi della protezione civile per promuovere la legalità e la sicurezza territoriale.

Ambito: Scadenza europea
Tipo: Target
Organizzazioni responsabili delle misure : Dipartimento per le politiche di coesione
Unità di misura: Numero
Indicatore di partenza: 0
Obiettivo finale: 100
Meccanismo di verifica: L'effettiva conclusione del contratto sarà effettuata dall'Agenzia sulla base di dati di monitoraggio
Fonte dati metodologia: I beni ammissibili alla misura sono registrati e gestiti dall'"Autorità per i beni confiscati dalla criminalità organizzata" (https: //www.benisequestraticonfiscati. it /). I tempi di ristrutturazione degli edifici pubblici sono stimati sulla base dei dati dell'ACT sui lavori pubblici (http://old2018.agenziacoesione.gov.it/it/documentazione/Rapporto_Tempi_OPP_2018.pdf)
Possibili rischi e criticità: Nessun rischio specifico. I rischi generali sono legati al coinvolgimento di diverse amministrazioni e competenze su un unico progetto

Misure collegate

Indicatore di realizzazione:
Anno Previsto Effettivo
20 0.0 0
21 0.0 0.0
22 0.0 0.0
23 0.0
24 62.5
25 87.5
26 100.0