Open PNNR
Il tuo accesso personalizzato
al Piano nazionale di ripresa e resilienza
openpolis GSSI
Condividi su
Investimento

Sostegno agli investimenti

In corso

3  utenti stanno monitorando questa misura

Descrizione

La finalità della sottomisura è quella di sostenere il rafforzamento delle attività economiche e produttive, comprese quelle legate al settore agricolo, all’artigianato, alla filiera agroalimentare, nonché al settore farmaceutico ed ai servizi alle imprese, e i progetti di avvio di impresa o di ampliamento delle attività esistenti, attraverso l’adozione di un insieme di interventi specifici, premiali e rafforzati rispetto a quelli ordinari, differenziati per obiettivi, beneficiari target, procedure di accesso, regimi di aiuto sottostanti, attività e spese ammissibili, forma e intensità delle agevolazioni. L'impatto atteso sull'economia e sull'occupazione degli interventi attivabili nell’ambito di questa sottomisura, in presenza di un sistema territoriale in grado di qualificare le attività economiche e di rafforzarne la capacità competitiva, appare rilevante, in quanto la spinta della domanda di mercato, soprattutto verso le produzioni di eccellenza, i distretti locali e il sistema dei servizi può determinare un significativo impatto occupazionale. Si intende anche sostenere la realizzazione di forme di partenariato pubblico-privato.

Gli interventi agiscono in modo complementare rispetto ai contratti istituzionali di sviluppo, ai contratti di rete e con gli interventi sostenuti attraverso la programmazione dei fondi europei e per lo sviluppo locale e dei sistemi territoriali di impresa. Dal punto di vista delle regole sugli aiuti, gli interventi sono attuati a valere su misure di aiuto esistenti o, all’occorrenza, di nuova attivazione, basate su regimi di aiuto di cui alla normativa europea sugli aiuti di Stato, comprensivi di quelli attivati nell’ambito del c.d. Temporary framework di cui alla Comunicazione della Commissione C(2020) 1863 final del 19.3.2020 e s.m.i., in relazione alle fattispecie eventualmente prorogate oltre la scadenza attualmente prevista al 31 dicembre 2021, con particolare riferimento al punto 22, lettera a) della Comunicazione citata, come modificata dal punto 20 della “Quinta modifica del quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell'economia nell'attuale emergenza della COVID-19” , per cui sono compatibili con il mercato interno ai sensi dell'articolo 107, paragrafo 3, lettera b), del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE), aiuti sotto forma di sovvenzioni dirette per un importo complessivo per impresa non superiore a 1,8 MLN.

In presenza di nuove misure di aiuto, queste saranno attivate, a seguito di comunicazione alla Commissione europea, ai sensi del Regolamento generale di esenzione per categoria (GBER) la cui scadenza è stata prorogata al 31 dicembre 2023, comprensive delle misure attuate tramite aiuti di Stato a finalità regionale, di cui all’art. 14 del GBER. In questo caso le misure di attuazione, tuttavia, dovranno essere adeguate in funzione della nuova Carta degli aiuti valida a partire dal 1° gennaio 2022. In ogni caso il sostegno alle imprese tramite regimi di aiuto nell’ambito di misure esistenti o nuove sarà realizzato, alternativamente:

  • sfruttando al massimo la possibilità di concedere sovvenzioni dirette entro i massimali consentiti, ove possibile ricorrendo al massimale (1,8 MLN per impresa) dell’attuale Temporary framework, ove prorogato;
  • attraverso una combinazione bilanciata tra sovvenzioni dirette e finanziamenti agevolati che massimizzino, al contempo, la copertura finanziaria degli investimenti ammissibili e l’intensità di aiuto espressa in equivalente sovvenzione lordo (ESL). Nelle zone 107.3.c e in presenza di progettualità presentate da grandi imprese si privilegerà il ricorso agli aiuti a finalità regionale (attualmente art. 14 GBER), mentre nelle zone non assistite si sfrutteranno le condizioni di ammissibilità offerte da altre tipologie di aiuti, anche in combinazione tra loro, nell’ambito di progetti unitari di sviluppo di impresa, tra cui principalmente:
  • aiuti agli investimenti a favore delle PMI (art. 17 GBER);
  • aiuti alle PMI per servizi di consulenza (art. 18 GBER);
  • aiuti alle imprese in fase di avviamento (art. 22 GBER);
  • aiuti all'innovazione a favore delle PMI (art. 28 GBER);
  • aiuti per l'innovazione dei processi e dell'organizzazione (art. 29 GBER).

Da un punto di vista amministrativo, per le iniziative di medio-grande dimensione si prediligerà il ricorso a procedure valutative di tipo negoziale, con procedimento a sportello, al fine di: 

  • stimolare la partecipazione di una pluralità di attori, pubblici e privati;
  • selezionare progetti con rendimento sociale elevato e di cogliere la complementarità tra i diversi progetti potenzialmente agevolabili.

La procedura negoziale è usualmente congegnata per consentire la partecipazione di tutti gli stakeholder dei processi di sviluppo territoriale. La condivisione del patrimonio informativo da questi posseduto, consentendo di innalzare il grado di consapevolezza dei decisori istituzionali sui punti di forza e debolezza dei tessuti produttivi e sui fabbisogni effettivi in tema di imprenditorialità e sviluppo locale, rappresenta il vero tratto peculiare e virtuoso della procedura. Il coordinamento istituzionale endogeno sotteso a misure attivate attraverso processi partecipativi, infatti, consente di innalzare l’efficienza allocativa nell’impiego delle risorse pubbliche anche nell’ottica di ridurre il rischio di sovrapposizione o duplicazione di iniziative.

Per le iniziative di taglia inferiore e a maggiore diffusività si farà ricorso a procedure valutative di accesso semplificate, con procedimento sempre a sportello, basate su requisiti oggettivi facilmente verificabili, che consentano un iter istruttorio, di concessione e successiva erogazione, in tempi ristretti.

Fa parte della misura

Rilancio economico e sociale

Importo: 700 Mln di €

Prossima scadenza: 4° trimestre 2022

In corso
Indicatore di realizzazione:
Anno Previsto Effettivo
20 0.0 0
21 10.0 10.0
22 75.62 40.0
23 81.71
24 100.0
25 100.0
26 100.0

A che punto siamo

Indicatore originale Openpolis: scopri la percentuale di completamento della misura a oggi, rispetto a quanto previsto dal piano.

Percentuale di completamento
Effettiva oggi Prevista alla fine di questo trimestre
40,00%
70,00%
Anno Trimestre Previsto Effettivo
2020 T1 0.0 0.0
2020 T2 0.0 0.0
2020 T3 0.0 0.0
2020 T4 0.0 0.0
2021 T1 0.0 0.0
2021 T2 2.5 0.0
2021 T3 5.0 5.0
2021 T4 10.0 10.0
2022 T1 25.0 10.0
2022 T2 40.0 40.0
2022 T3 70.0 40.0
2022 T4 100.0
2023 T1 100.0
2023 T2 100.0
2023 T3 100.0
2023 T4 100.0
2024 T1 100.0
2024 T2 100.0
2024 T3 100.0
2024 T4 100.0
2025 T1 100.0
2025 T2 100.0
2025 T3 100.0
2025 T4 100.0
2026 T1 100.0
2026 T2 100.0
2026 T3 100.0
2026 T4 100.0

Territori

La distribuzione della misura sul territorio.

DEN_UTS COD_PROV N° di misure evidenzia
Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste 007 0
Lecco 097 0
Macerata 043 1
Modena 036 0
Nuoro 091 0
Pavia 018 0
Pescara 068 1
Ravenna 039 0
Salerno 065 0
Bolzano/Bozen 021 0
Vibo Valentia 102 0
Pordenone 093 0
Siracusa 089 0
Teramo 067 1
Treviso 026 0
Agrigento 084 0
Alessandria 006 0
Ancona 042 1
Arezzo 051 0
Ascoli Piceno 044 1
Asti 005 0
Avellino 064 0
Barletta-Andria-Trani 110 0
Belluno 025 0
Benevento 062 0
Bergamo 016 0
Biella 096 0
Brescia 017 0
Brindisi 074 0
Campobasso 070 0
Caserta 061 0
Catanzaro 079 0
Chieti 069 1
Cosenza 078 0
Cremona 019 0
Crotone 101 0
Enna 086 0
Fermo 109 1
Ferrara 038 0
Forlì-Cesena 040 0
Frosinone 060 1
Grosseto 053 0
Imperia 008 0
Isernia 094 0
La Spezia 011 0
Latina 059 1
Lecce 075 0
Livorno 049 0
Lodi 098 0
Lucca 046 0
Mantova 020 0
Massa-Carrara 045 0
Matera 077 0
Monza e della Brianza 108 0
Novara 003 0
Oristano 095 0
Padova 028 0
Parma 034 0
Perugia 054 1
Pesaro e Urbino 041 1
Piacenza 033 0
Pisa 050 0
Pistoia 047 0
Potenza 076 0
Prato 100 0
Ragusa 088 0
Reggio nell'Emilia 035 0
Rieti 057 1
Rimini 099 0
Rovigo 029 0
Sassari 090 0
Savona 009 0
Siena 052 0
Sondrio 014 0
Sud Sardegna 111 0
Taranto 073 0
Terni 055 1
Trapani 081 0
Trento 022 0
Trieste 032 0
Udine 030 0
Varese 012 0
Verbano-Cusio-Ossola 103 0
Vercelli 002 0
Verona 023 0
Vicenza 024 0
Viterbo 056 1
Caltanissetta 085 0
Como 013 0
Cuneo 004 0
Foggia 071 0
Gorizia 031 0
L'Aquila 066 1
Cagliari 292 0
Catania 287 0
Firenze 248 0
Messina 283 0
Milano 215 0
Napoli 263 0
Reggio di Calabria 280 0
Roma 258 1
Venezia 227 0
Bologna 237 0
Genova 210 0
Palermo 282 0
Torino 201 0
Bari 272 0

Risorse complessive

380
Mln di €

totali

0
di €

PNRR

380
Mln di €

Fondo complementare

Timeline delle scadenze

Da avviare

In corso

A buon punto

In ritardo

Completate in ritardo

Completate

2021
2022

Misure collegate per

Indicatore di realizzazione:
Anno Previsto Effettivo
20 0.0 0
21 50.0 50.0
22 62.0 50.0
23 74.0
24 90.0
25 100.0
26 100.0
Indicatore di realizzazione:
Anno Previsto Effettivo
20 0.0 0
21 71.15 66.35
22 89.01 80.77
23 100.0
24 100.0
25 100.0
26 100.0
Indicatore di realizzazione:
Anno Previsto Effettivo
20 0.0 0
21 0.0 0.0
22 25.0 0.0
23 61.54
24 76.92
25 92.31
26 100.0
Indicatore di realizzazione:
Anno Previsto Effettivo
20 0.0 0
21 12.5 8.75
22 35.0 20.0
23 62.5
24 87.5
25 100.0
26 100.0
Indicatore di realizzazione:
Anno Previsto Effettivo
20 0.0 0
21 50.0 50.0
22 62.0 50.0
23 74.0
24 90.0
25 100.0
26 100.0
Indicatore di realizzazione:
Anno Previsto Effettivo
20 0.0 0
21 25.0 25.0
22 58.0 40.0
23 74.29
24 82.86
25 91.43
26 100.0
Indicatore di realizzazione:
Anno Previsto Effettivo
20 0.0 0
21 100.0 100.0
22 100.0 100.0
23 100.0
24 100.0
25 100.0
26 100.0
Indicatore di realizzazione:
Anno Previsto Effettivo
20 0.0 0
21 40.0 42.5
22 55.5 50.0
23 66.5
24 79.0
25 93.0
26 100.0
Indicatore di realizzazione:
Anno Previsto Effettivo
20 0.0 0
21 0.0 12.5
22 53.34 50.0
23 60.02
24 66.7
25 88.9
26 100.0
Indicatore di realizzazione:
Anno Previsto Effettivo
20 0.0 0
21 0.0 0.0
22 25.0 0.0
23 61.54
24 76.92
25 92.31
26 100.0
Indicatore di realizzazione:
Anno Previsto Effettivo
20 0.0 0
21 0.0 0.0
22 0.0 0.0
23 52.67
24 58.0
25 86.0
26 100.0
Indicatore di realizzazione:
Anno Previsto Effettivo
20 0.0 0
21 0.0 0.0
22 0.0 0.0
23 25.0
24 66.67
25 88.89
26 100.0

Cosa succede

30/06/2022

La scadenza Pubblicazione degli avvisi pubblici/bandi ha raggiunto lo status completato. La tempistica di completamento prevista è il trimestre T2/2022.

22/04/2022

La scadenza Pubblicazione degli avvisi pubblici/bandi ha raggiunto lo status in corso. La tempistica di completamento prevista è il trimestre T2/2022.

30/12/2021

La scadenza Individuazione delle iniziative da parte della Cabina di coordinamento ha raggiunto lo status completato. La tempistica di completamento prevista è il trimestre T4/2021.